Pandemia e principi ribaltati

Fin dall’inizio della pandemia tutti i principi cardine che fino a quel momento avevano regolato la nostra convivenza civile sono stati ribaltati.

#newnormal

Eccone alcuni:

– Socializzare è male, isolarsi è bene.

– Temere i propri simili, rimanere tappati in casa, lavarsi ripetutamente le mani, disinfettare ossessivamente ogni oggetto per paura di contrarre un virus, non è indice di un disturbo ossessivo compulsivo o di un disagio psichico ma è un atteggiamento responsabile.

– Pretendere che tutti smettano di vivere per la propria paura di morire non è egoismo.

– Fare jogging ed esercizio fisico all’aria aperta, passeggiare lungo spiagge deserte mette a repentaglio la salute pubblica, pertanto è da reprimere e sanzionare severamente con ogni mezzo (interventi di polizia, vigili del fuoco, guardia di finanza, droni, incoraggiamento alla delazione da parte dei vicini, ecc).

– Andare in ufficio con la febbre non è un atto eroico, apprezzato dal datore di lavoro, ma una dimostrazione di estrema incoscienza ed egoismo.

– Non andare a trovare i propri cari anziani o disabili ricoverati in RSA o in ospedale è un atto di amore.

– Partecipare a una festa o a una cena con un gruppo di amici è reato.

– Aggregarsi per festeggiare la vittoria di una squadra di calcio o per sostenere un provvedimento del Governo è cosa buona e giusta, aggregarsi per manifestare un dissenso o per rivendicare diritti è da criminali (oltre che da sprovveduti convinti di essere ancora in democrazia)

– Per un medico visitare e curare i propri pazienti lo pone a rischio di licenziamento e di radiazione dall’albo, limitarsi a prescrivere il protocollo suggerito dal Ministero della Salute lo mette in lizza per essere ospitato in programmi TV e diventare un medistar.

– Solo la scienza accredita dalle tv e dai media è affidabile e sacra, paragonabile ad una religione, pertanto non deve mai essere messa in discussione, anche quando contraddice se stessa; ogni fedele deve pronunciare il proprio atto di fede dichiarando pubblicamente “ho fiducia nella scienza”; qualunque medico o scienziato esprima una teoria in contrasto con il Dogma affermato dai virostar e medistar televisivi è un eretico e come tale deve essere condannato alla gogna mediatica e dato in pasto ai leoni da tastiera.

– Un giornalista obiettivo è un cattivo giornalista che non sa fare il proprio mestiere.

– E’ lecito sacrificare qualche bambino per il bene comune, iniettandogli un vaccino di cui non si conoscono gli effetti secondari di medio e lungo periodo ma che si è già rivelato pericoloso e persino letale per alcuni.

– In pandemia tutti i decessi sono imputabili al virus, tranne prova contraria da dimostrare in tribunale, mentre tutti i decessi di giovani in seguito a trombosi, ictus, infarto o arresto cardiaco, avvenuti dopo la vaccinazione , sono imputabili a “cause naturali” ed eventuali prove contrarie non sono ammissibili. Nella malaugurata eventualità che non sia possibile negare la correlazione, ogni ammissione dovrà essere accompagnata dalla formula “i benefici superano i rischi”, ripetuta come un mantra.

– Il detto “la mia libertà finisce dove inizia la tua” è ora interpretato come “ho il diritto di obbligarti a sottoporti ad un trattamento sanitario, dalle complicanze ancora sconosciute e potenzialmente dannose, per proteggermi”. In pratica, secondo questa nuova interpretazione, se una casa farmaceutica (quotata in borsa) dovesse annunciare che la propria chemioterapia può prevenire il cancro ed eradicarlo, il Governo avrebbe il dovere di costringere tutta la popolazione a sottoporsi a cicli di chemio (dai ben noti effetti collaterali) per proteggere i più fragili a rischio di sviluppare un tumore e nell’interesse della collettività.

– La logica ora segue vie misteriose e indecifrabili per cui, ad esempio, anche se un vaccino è creato, per ammissione della stessa casa farmaceutica, per proteggere dagli effetti gravi della malattia e non per impedire la trasmissione (e gli stessi dati lo confermano) tutti sostengono che occorre vaccinarsi per proteggere se stessi e gli altri, pur contagiandoli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...