DIO SALVI IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE INGLESE

 

Da anni cerco di far capire agli italiani come si comportano gli altri popoli per difendere l’immagine del proprio paese negando persino l’evidenza.

In Italia abbiamo un servizio sanitario eccellente che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato 2° migliore AL MONDO dopo quello Francese, classifica poi confermata da Bloomberg e dal severissimo British Medical Journal.

Eppure i nostri giornali pubblicano solo episodi di malasanità che purtroppo vengono ripresi anche dai media stranieri dando una immagine ingiusta dei nostri ospedali e del nostro eccellente personale medico ed infermieristico.

I cittadini italiani vengono continuamente incoraggiati a denunciare, recriminare, protestare, chiedere risarcimenti per qualsiasi disservizio o per errori che ovviamente possono capitare in ogni paese dato che la medicina non è purtroppo infallibile. Al punto che i nostri medici vivono con il costante timore di essere citati in giudizio e doversi difendere per un unico errore, anche se hanno salvato decine di vite in precedenza.

Ora molti hanno seguito la drammatica vicenda del piccolo Alfie Evans. I genitori hanno usato ogni mezzo per tentare di portarlo via da un ospedale che, come da loro stessi affermato, aveva fatto molti errori e non aveva nemmeno tentato di formulare una diagnosi, consigliando di avviare il “protocollo di fine vita” dopo solo due settimane dal ricovero.

I giornalisti inglesi hanno seguito la vicenda rivelando tutta la loro indignazione per il comportamento dei giovani genitori, perché nessuno deve permettersi di criticare la  sanità, che tra l’altro è ritenuta  a livello internazionale mediocre e classificata 20° per qualità e capacità di assistenza dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

A l’indomani della morte del piccolo Alfie è apparso un articolo sul Mirror che afferma che i giornali stranieri “mentono” (in questo caso si parla di media italiani, ma hanno protestato anche contro quelli americani).

Alfie Evans’ parents beg people to stop spreading ‘nasty rumours’ after distressing reports in Italian press

Bombshell reports in Italian media have made ‘untrue’ claims about the 23-month-old toddler’s care in the days and hours before his death” (1)

  • “I genitori di Alfie Evans supplicano di smetterla di diffondere ‘ voci maligne’ dopo le angoscianti notizie riportate dalla stampa italiana.

I resoconti sui media italiani hanno fatto affermazioni “non vere” sulla cura del bambino di 23 mesi nei giorni e ore prima                    della sua morte ”

Quello che vorrei far notare qui però sono soprattutto i commenti dei lettori  (e i like) che fanno capire quanto siano disprezzati i cittadini che protestano e gettano discredito sulle istituzioni del loro paese. Colpevoli e da condannare sono i genitori di Alfie che hanno osato criticare medici e giudici.

Si possono riscontrare commenti simili su tutti i siti e giornali in cui si parla di questo  caso.

Ora, evidentemente sotto pressione, anche i genitori di Alfie sono stati costretti a fare un comunicato in cui “supplicano” di non diffondere “false notizie” (quando era stato proprio il padre a denunciare sui social l’ospedale che negava idratazione e nutrimento al suo bambino).

Commenti:

NolaGrey

This poor child had every shred of his dignity removed by his selfish, thoughtless and frankly idiotic parents. The father’s ‘they look down at us cause we ain’t like them’ complaints and bleatings just showed what an ignorant, self obsessed fool he is. Thank god (or whomever) that Alfie is now at peace and not surrounded by his parents’ social paranoia and self pity that caused them to use the press to what they felt was their advantage. Yes they were dealt a tragic blow but their behaviour was inexcusable.(2)

elsajones

Could not agree with your comments more! His parents acted appallingly! The poor little mite had no dignity, peace or calm during the last days of his life. May he now rest in peace (3)

winthorpe

Remember you were the ones who involved the press daily, you mustered Alfies Army to demonstrate out side Alder Hey, you involved Italy and other countries, and worst of all, you accused the Judges and the Doctors and staff at Alder Hey of murder…

That hospital had cared for Alfie  for 16 months, and that was the way you thanked them………(4)

BKS

It must be remembered the staff did their best and don’t deserve the hostility aimed at them, they could not perform miracles but some of the small minded people would not accept that fact.

The baby should rest in peace and so should this tragic saga. (5)

Fkairns

The parents are the ones that put all this in the public’s eye to get what they wanted. They said nasty things, calling doctors and judges murderers and saying they were all liars. They wanted the support of the Italians to further their cause. They created ‘Alfie’s Army’ and it all got out of hand. They also stated that Alfie got his wings and went to heaven. This is the monster they created, instead of just accepting the diagnosis and letting Alfie go peacefully. I am so sorry for anyone to go through this tough decision, however it would have been more dignified for Alfie if they had not created all this hullabaloo.(7)

tiketyboo

Appalling display of low life behaviour by protesters in Liverpool.  Hope someone sues them for disturbing the peace of their loved ones who are suffering still.  Or nurses and doctors suing them for bullying.  Or the pope for inciting hatred due to his mis-briefing of the situation.  God save us from idiots who think they are doing the right thing. (8)

pippy17

Unfortunately this is what happen’s when you start spreading nasty rumours yourself, calling professionals disgusting names and putting photos on social media trying to discredit the hospital. The family wanted the catholic and pro life press to report these rumours 2 weeks ago.(9)

Traduzione:

2. A questo povero bambino è stato tolto ogni brandello di dignità dai suoi genitori egoisti, sconsiderati e francamente idioti. Il padre “ci guardano dall’alto in basso perché noi non siamo come loro”, le lagnanze e le sue proteste hanno semplicemente dimostrato che è un pazzo ignorante, ossessionato da se stesso. Grazie a Dio (o a chiunque) che Alfie è ora in pace e non circondato dalla paranoia sociale dei suoi genitori e dall’auto compassione che li ha costretti a usare la stampa a loro vantaggio. Sì, hanno ricevuto un colpo tragico, ma il loro comportamento è stato imperdonabile.

3. Non potrei essere più d’accordo con i tuoi commenti! I suoi genitori hanno agito in modo spaventoso! Il povero piccolo non ha avuto dignità, pace o calma durante gli ultimi giorni della sua vita. Che ora riposi in pace.

4. Ricordate che siete stati voi a coinvolgere la stampa ogni giorno, avete radunato Alfies Army per dimostrare fuori dall’Alder Hey, avete coinvolto l’Italia e altri paesi, e peggio ancora, avete accusato i giudici, i dottori e lo staff di Alder Hey di omicidio. .Quell’ospedale aveva curato Alfie per 16 mesi, ed è stato così che li avete ringraziati!

5. Va ricordato che il personale ha fatto del suo meglio e non meritava l’ostilità rivolta a loro, non potevano compiere miracoli, ma alcune persone senza cervello non accettano questo fatto. Il bambino ora dovrebbe riposare in pace e farla finita con questa tragica saga.

6.I genitori sono quelli che hanno portato tutto questo all’attenzione del pubblico per ottenere ciò che volevano. Hanno detto cose cattive, chiamando dottori e giudici assassini e dicendo che erano tutti bugiardi. Volevano il sostegno degli italiani per favorire la loro causa. Hanno creato ‘Alfie’s Army’ e tutto è sfuggito di mano. Hanno anche affermato che Alfie ha le sue ali e è andato in paradiso. 7. Questo è il mostro che hanno creato, invece di accettare la diagnosi e lasciare andare Alfie in pace. Mi dispiace tanto che qualcuno possa passare attraverso questa decisione difficile, tuttavia sarebbe stato più dignitoso per Alfie se non avessero creato tutto questo clamore.

8.Spettacolo vergognoso, un comportamento di bassa lega da parte dei manifestanti a Liverpool. Spero che qualcuno gli faccia causa per disturbo della quiete pubblica e delle persone che stanno ancora soffrendo. Oppure che li denuncino gli infermieri e medici che sono stati vittime di bullismo. O il papa per incitamento all’odio a causa del suo errato resoconto della situazione. Dio ci salvi dagli idioti che pensano di fare la cosa giusta.

9.Sfortunatamente questo è quello che succede quando cominci a diffondere voci cattive, chiamando con nomi offensivi professionisti e mettendo foto sui social media cercando di screditare l’ospedale. La famiglia voleva che la stampa cattolica e pro-vita si interessasse al caso.

https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/alfie-evans-parents-beg-people-12466045

 

 

 

Annunci

6 pensieri su “DIO SALVI IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE INGLESE

  1. La mia modesta opinione è che l’Italia, per ultima, avrebbe dovuto criticare l’operato della Sanità inglese (che colpe ne ha, per la carità) in quanto un Paese che ha Istituzioni come le nostre (ricordo un Presidente del Consiglio, non molti anni fa, che affermava che in fin dei conti nel nostro Paese ci sono pochi suicidi rispetto alla media europea) e che permette che accadano casi come questo senza battere ciglio (http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2018/04/30/malata-tumore-licenziata-al-cottolengo_a485ab08-89c2-42e2-9467-cc105da6a7a2.html) non abbia alcuna credibilità internazionale e se uno come me dubita che le azioni messe in campo per opporsi al fato di Alfie avessero finalità tanto distanti dalla mera propaganda politica non si può proprio dargli tutti i torti.

    Mi piace

    • Ecco, esattamente quello che qui si voleva dimostrare. La nostra sanità è una delle migliori al mondo, e la credibilità internazionale ce l’ha eccome. Solo gli italiani non ne sono consapevoli. Ma credo che non hai nemmeno colto l’aberrazione di quello che è successo al piccolo Alfie, in cui lo Stato si è arrogato il diritto di decidere se la sua vita valeva la pena di essere vissuta. Una cosa è certa, in Italia non sarebbe mai accaduto.

      Mi piace

    • Cosa c’entra il caso di una donna licenziata con la sanità italiana?! Tanto per trovare qualcosa di cui lamentarsi. In Italia farà ricorso e probabilmente sarà re-integrata, mentre all’estero non esiste il posto fisso come da noi e si licenzia con facilità estrema. Non esistono le protezioni che ci sono da noi. Questa infermiera è stata licenziata perché aveva l’influenza e ha fatto due soli giorni di assenza http://www.nydailynews.com/news/national/nurse-fired-staying-home-flu-article-1.3793003
      Quest’altra è stata licenziata perché vittima di violenza sessuale aveva preso giorni di permesso https://www.independent.co.uk/news/uk/home-news/sexual-assault-victim-fired-hmrc-sick-days-jason-okwara-rapist-a8168871.html
      E sai quanti te ne trovo di casi simili.

      Mi piace

    • Che colpa ha la sanità inglese, dici. Ora ti spiego. La verità inquietante è che i medici di Alder Hey non hanno nemmeno tentato di determinare la causa del disturbo di Alfie, avendo deciso, a poche settimane dalla sua ammissione all’ospedale, che la sua vita non valeva la pena di essere vissuta.
      I medici di Alder Hey sono stati implacabili nel loro abbandono di questo bambino, avendo deciso più di un anno fa, nel febbraio del 2017, che Alfie avrebbe dovuto smettere di metterli in imbarazzo sopravvivendo nonostante non ricevesse alcun trattamento .
      Da quando ha preso questa decisione, l’ospedale si è rifiutato di eseguire anche le più comuni procedure per un paziente con esigenze di Alfie, come una tracheotomia per facilitare la respirazione o un tubo di alimentazione per gastrostomia per nutrizione e farmaci.
      Per tutto questo tempo, Alfie è stato alimentato attraverso un tubo nasale, mai inteso come soluzione permanente, ma piuttosto come un periodo di sospensione (settimane, non mesi) progettato per essere utilizzato fino a quando un tubo g può essere posizionato.
      Il trattamento medico che Alfie ha ricevuto è abominevole, come conseguenza diretta della decisione dell’ospedale, e successiva ostinazione criminale nei confronti di chiunque suggerisca che la loro prognosi potrebbe essere errata.
      Ascoltare gli avvocati di Alder Hey parlare della “cura di prima classe” data da Alfie dal NHS (pappagallata dal nei procedimenti giudiziari) è davvero rivoltante – l’equivalente britannico di Baghdad Bob. In realtà, non hanno fatto alcun tentativo di diagnosticare le condizioni di Alfie, preferendo invece affidarlo a farmaci anti-convulsivi molto sedativi, affermando poi che il suo letargo era un’ulteriore prova del suo irreversibile declino.
      Il mondo è testimone di un lento omicidio perpetrato dal NHS, e il motivo non è pecuniario, ma piuttosto una forma perversa di vanità istituzionale.

      Mi piace

  2. Gli inglesi saranno pure sciovinisti ma è così che si comportano la maggior parte dei cittadini di altre nazioni. Io sono cresciuta e sono stata formata in Francia e Inghilterra ed è per questo che non posso comprendere l’autolesionismo italiano. Tendo sempre a vedere quello che c’è di buono e di positivo nel mio paese. In Inghilterra, e all’estero in generale, si parte dal presupposto che chi lavora lo faccia al meglio delle sue possibilità, in Italia si parte dal presupposto contrario, si presume che siano tutti disonesti, incapaci, in cattiva fede, è una mancanza di rispetto verso i propri concittadini. In Inghilterra se qualcuno protesta in un ufficio pubblico, come ho visto fare tante volte in Italia solo perché la fila è troppo lunga, ti arrestano per disturbo della quiete pubblica. Certo, magari è un atteggiamento poco critico e passivo, ma l’eccessivo disfattismo italiano non giova a nessuno e proietta all’estero una immagine ingiusta del nostro paese.

    Mi piace

  3. Non posso credere che questi commenti sono veri e che la gente ritiene davvero egoisti dei genitori che vogliono salvare la vita del loro figlio. E’ terribile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...